INTERCOURSE

EPISODIO 1 - AUTOEROTISMO

RICETTA 

CALAMARO SU SFOGLIA DI ALGA NORI

Ingredienti:

Alga Nori:  ¼ di una foglia a porzione
Sedano rapa: 1 fetta
Vinaigrette con semi di senape giallo 
Pomelo: 1 spicchio
Puntarelle: q.b
Nocciole: 5 di numero pestate grossolanamente
Pompelmo Rosa: 1 spicchio 
Calamari: 1
Germogli di rafano: q.b.
Tartufo nero: in scaglie
Lime: la scorza

ALGA NORI

La conosciamo tutti grazie alla cucina giapponese. L’ Alga Nori si trova nei negozi di prodotti orientali e nei negozi di alimenti biologici.

Per capire che si tratti di alta qualità, l’alga nori deve avere queste caratteristiche:un colore verde scuro, essere in controluce semi trasparente e friabile.

SEDANO RAPA

Pulire il sedano rapa togliendo la buccia. Per ottenere delle fette uniforme potete usare tranquillamente una mandolina. Una volta tagliate ricordate di lasciarle dentro l’acqua fredda con ghiaccio per mantenere la freschezza.

*una gustosa variante per il sedano rapa è di fare una croccante panatura con del pane grattugiato

VINAIGRETTE CON SEMI DI SENAPE GIALLO

Olio extravergine di oliva 30 gr 

Aceto di mele 25 gr

Semi di senape giallo 3 gr 

Sale q.b.  (2 / 3 gr circa)

mescolare tutti gli ingredienti con una frusta a mano energicamente. 

Potete conservarla in frigorifero per un massimo di 2 giorni.

POMELO

È un gigante tra gli agrumi. Originario del sud est asiatico è tra gli agrumi più antichi. Sotto la buccia c’è uno spesso strato bianco spugnoso, l'albedo, che non è commestibile, del pomelo si mangia solo la polpa. Si conserva in frigorifero per 2 / 3 giorni al massimo. Lo potete trovare al mercato avvolto nella tipica retina.

PUNTARELLE

Le puntarelle sono una parte di cicoria, ovvero i germogli più teneri. Se lasciate in acqua fredda e ghiaccio per un’ora assumono la loro tipica forma arricciata. una volta tolta dall’acqua lasciatela marinare circa per 10 minuti con il vinaigrette che avete preparato precedentemente con semi di senape giallo.

NOCCIOLE

Pestare le nocciole grossolanamente. Le potete sostituire con un’altra frutta secca a vostra fantasia ad esempio con gli anacardi.

POMPELMO ROSA

Pelare “a vivo” gli spicchi di pompelmo rosa.

CALAMARI

In generale per pulire i calamari, prima separate i tentacoli, svuotate la sacca aiutandovi con le dita, per questa ricetta potete semplicemente aprirlo a metà con il coltello e togliere le interiora per lavarlo bene. Fare delle incisioni leggere a forma di rombi e se vi trovate in difficoltà potete semplicemente fare il classico taglia ad anello più fine possibile. Il motivo per cui viene fatto il taglio a rombi è sia decorativo e che utile a intenerire la carne. Per la cottura del calamaro aspettate che l’acqua raggiunga l'ebollizione, a quel punto mettete un pizzico di sale fino. Tempo di cottura al massimo 7 minuti, mai superarli altrimenti rischiate che diventi gommoso!

TARTUFO NERO

I critici gastronomici lo chiamano il diamante nero! Se non avete la disponibilità del tartufo nero lo potete sostituire con un olio EVO al tartufo.

GERMOGLI DI RAFANO

Una manciata a scopo decorativo e non solo … i germogli di rafano hanno un sapore piccante e la loro croccantezza da un equilibrio giusto al piatto e alla vostra fantasia! 

LIME

Infine per completare il tutto va aggiunta la scorza di lime. È un ottimo ingrediente per conferire un aroma intenso, dato che il verde della buccia contiene gli oli fragranti e profumati del frutto!

Ho messo gli ingredienti esattamente in ordine di comparsa del video per facilitare la ricetta.

Una volta assemblata va mangiata con le mani, a modo di tacos. 

AUTOEROTISMO

Praticare l’autoerotismo fa benissimo da tanti punti di vista per esempio favorisce la possibilità di accrescere la conoscenza, la consapevolezza corporea, anatomica e la risposta agli stimoli sessuali. 

L’autoerotismo aiuta a comprendere la propria mappa erotica e quali tipi di sollecitazioni, tocchi, carezze, possono stimolare al meglio la risposta orgasmica

Il benessere dato dall’autoesplorazione aumenta la complicità con se stessi perché è un atto liberatorio che migliora l’umore, scarica tensione, favorisce il rilassamento con effetti benefici anche sul sonno.

Per le donne poi che faticano a lasciarsi andare, imparare ad esplorarsi  significa anche poter sperimentare come perdere il controllo senza perdersi emotivamente. La masturbazione aumenta la propria autostima erotica infatti, facilita l’assertività nel rapporto a due intesa proprio come la capacità di guidare il partner al proprio piacere senza delegargli totalmente la responsabilità di come poterci arrivare. 

E poi soddisfare la libido da sole anche li dove  non si ha un partner, aiuta anche a mantenere il corpo attivo sessualmente con un gran vantaggio per tutti i tessuti che si mantengono sani ed elastici grazie all’aumento del flusso sanguineo.

La variopinta oggettistica che si può usare per meglio stimolarsi può inoltre accrescere notevolmente le proprie curiosità, implementare le fantasie erotiche che sono il nostro giardino segreto, il promotore, la base di tutta la nostra sessualità. Aiutano a mantenere alto il livello di gioco di trasgressione di conoscenza che sono tutti fattori nutritivi importantissimi per una sana salute sessuale.


GLI INGREDIENTI DELL’AUTOEROTISMO

Il sesso non è un istinto ma un apprendistato continuo che comincia da se stessi. Gli ingredienti fondamentali:

Il tempo 

Dedicare del tempo all’autoesplorazione favorisce la conoscenza e la consapevolezza corporea e accresce l’autostima erotica

Le fantasie

Sono il nostro giardino segreto. Stimolano la creatività, risvegliano il desiderio e aumentano e mantengo l’eccitazione

Lasciarsi andare 

imparare ad esplorarsi significa anche poter sperimentare come perdere il controllo senza “perdersi” emotivamente. 

L'assertività 

nel rapporto a due migliora la capacità di poter guidare il partner al proprio piacere senza delegargli in toto la responsabilità di come poterci arrivare. 

Gli accessori

I nostri alleati per i giochi erotici: lubrificante, palline vaginali, sexy toys, dvd e tutti ciò che stimola a lasciarvi andare al piacere

Stimolare tutto il corpo

Accarezzare tutto il corpo, per scoprire le nostre zone erogene clitoride, punto G e altre zone erogene.